26 Aprile 2005

Consegnati i Premi di Laurea

Il Presidente Ricucci: “Sviluppare la collaborazione con Università e Mondo della Scuola per  indirizzare i giovani studenti nella scelta delle professioni”

 

Si è tenuta questa mattina, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Foggia – Facoltà di Giurisprudenza, la cerimonia pubblica di Conferimento dei Premi di Laurea, banditi dalla Cassa Edile di Capitanata, di concerto con l’Ateneo di Foggia.

 Ventiquattro neolaureati, che hanno risposto al bando di concorso, hanno ricevuto il riconoscimento per le Tesi di Laurea; nel corso della manifestazione, è stato anche assegnato il Progetto di Ricerca, finanziato dall’Ente Bilaterale, dal titolo: “Le garanzie bancarie tra tutela del credito e sviluppo delle imprese”, a tre giovani laureati residenti nella provincia di Foggia.

La cerimonia – che si è svolta in una sala gremita, oltre che dai premiati, anche dalle numerose autorità intervenute, nonché dai rappresentanti delle associazioni sindacali e imprenditoriali della provincia – ha raggiunto il culmine della solennità proprio al momento della consegna delle pergamene ai dottori, con scene di autentica commozione sia da parte dei premiati che da parte dei genitori e dei parenti intervenuti, nei quali si è rinnovata l’emozione del conferimento del titolo accademico, per un riconoscimento prestigioso che sicuramente arricchirà i curricula dei partecipanti.

 «La Cassa Edile di Capitanata intende sviluppare, sempre di più, un rapporto di proficua collaborazione con l’Università e con il Mondo della Scuola nella piena consapevolezza di potere indirizzare i giovani studenti nella scelta delle professioni – ha detto il presidente della Cassa Edile, Domenico Ricucci, nel suo intervento –. Il Sistema delle Imprese deve, infatti, poter valorizzare le energie professionali per integrare pienamente l’Impresa con il Mondo della Scuola, utilizzando le professionalità e la managerialità, valori fondamentali per fare diventare la Capitanata un territorio più evoluto e moderno e maggiormente rispondente alle esigenze di integrazione e di armonizzazione dei fattori produttivi». Il Presidente della Cassa Edile ha quindi chiesto ai rappresentanti dell’Università, di istituzionalizzare il rapporto diretto con la docenza universitaria per poter indirizzare i giovani studenti nelle loro attività professionali.«Chiediamo – ha concluso Ricucci – di potenziare ed estendere i Master di specializzazione nelle varie discipline giuridiche, economiche e tecniche».

«L’iniziativa odierna segna una data significativa – ha detto il Vice Presidente, Crescenzio Gallo – con l’odierna manifestazione abbiamo inteso prestare un’attenzione particolare ai giovani laureati per stimolare gli stessi ad essere protagonisti dello sviluppo e diventare “Imprenditori di se stessi”. La collaborazione con l’Università degli Studi di Foggia è finalizzata ad ottimizzare le risorse per stimolare le scelte dei giovani verso facoltà universitarie richieste dalle nuove tecnologie informatiche e dal progresso tecnologico e per la preparazione di figure professionali idonee ad affrontare le sfide europee e la continua evoluzione e trasformazione del Mondo del Lavoro».

 

L’assessore Michele Del Carmine, intervenuto a nome dell’Amministrazione Comunale di Foggia, ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, anche per far conoscere all’esterno l’opera meritoria della Cassa Edile di Capitanata. «Oggi parlare di sviluppo – ha detto Del Carmine – significa soprattutto lavorare in sinergia, lavorare in rete. Per questo, dichiaro la disponibilità della Pubblica Amministrazione che rappresento, ad appoggiare altre analoghe iniziative. Ci sono tutte le condizioni, nella nostra terra – ha aggiunto l’Assessore – per lo sviluppo. La speranza è che non abbia a ripetersi la fuga di cervelli, e per questo rivolgo un appello ai neolaureati a non abbandonare Foggia».

 Il Presidente della Provincia, Carmine Stallone, ha ribadito come il Conferimento dei Premi è il coronamento di un percorso non solo per i giovani, ma anche per l’Università, che si è ritagliata un ruolo importante anche nell’ambito dei processi della concertazione provinciale. «L’Università ha saputo interpretare in maniera intelligente le sfide e le opportunità messe a disposizione dalla stagione della concertazione – ha detto il Presidente della Provincia – le sinergie di sviluppo alle quali abbiamo dato vita io credo siano destinate a dare segnali positivi. Questa di oggi è una giornata importante, non semplicemente una cerimonia: sono fiducioso, insieme sono convinto sapremo dare nuovo slancio ai processi avviati con la concertazione. I giovani sono il nostro futuro, facciamo in modo che abbiano tanti buoni motivi per restare qui».

 

Il Presidente della Sezione Edili dell’Assindustria di Capitanata, Giuseppe Di Carlo, nel suo intervento ha messo in evidenza l’incontro che si è realizzato tra mondo produttivo e del lavoro, le istituzioni e la cultura. «Io credo – ha detto Di Carlo – che da questi soggetti debba partire il futuro e il rilancio della nostra terra». Di Carlo ha rivendicato il ruolo importante che rivestono per l’economia del territorio i “costruttori”. «Noi facciamo le case, che già non è poco, ma facciamo anche le strade, le dighe, gli acquedotti, i manufatti industriali, le grandi opere come la chiesa di Padre Pio. Molte volte – ha spiegato il presidente dell’Ance – i costruttori hanno pagato con la vita il loro attaccamento alla loro attività e la loro voglia di legalità. Noi riconosciamo il ruolo degli altri, è bene che tutti riconoscano il nostro ruolo. Stiamo mettendo sopra una nuova iniziativa, la “Cittadella dell’Edilizia”, per offrire a chi si avvicina a questo Settore tutti gli strumenti necessari».

 Il segretario della Fillea Cgil, Michele Lunetta, parlando a nome della Flc, ha ricordato i protocolli sottoscritti anche di recente per lo sviluppo della Capitanata. «Ricerca e Formazione servono – ha detto Lunetta – per creare lo sviluppo sostenibile, lo sviluppo necessario affinché risulti “interessante” per un giovane laureato rimanere a Foggia. Fino ad oggi, lo sviluppo ha seguito la logica della delocalizzazione dei cicli produttivi, rispetto alle eccedenze di produzioni da parte di altri territori. In un momento di crisi quale stiamo vivendo, si aprono scenari di “taglio” di settori produttivi. Noi vogliamo che lo sviluppo nasca dal basso, è questa la logica della piattaforma di Cgil Cisl Uil su cui c’è stata l’intesa con la Provincia e che sottoporremo alla Regione Puglia.».

 Il professore Stefano Dell’Atti, nel compiacersi con la Cassa Edile per la lodevole iniziativa, che crea una sinergia col mondo dell’Università, ne ha risaltato lo scopo di creare nuove professionalità per il territorio. «L’Università – ha detto Dell’Atti – è un sistema aperto all’esterno, che opera in sintonia con il mondo imprenditoriale, e con l’Edilizia, che è un settore trainante dell’Economia».

Il Magnifico Rettore, Antonio Muscio, nel concludere i lavori, ha usato una metafora per descrivere la giornata: «Oggi si celebra un matrimonio, tra l’Università e il mondo imprenditoriale. Noi ci siamo a lungo cercati, ma oggi, grazie a questi ragazzi, ci incontriamo. Su loro investiamo, su loro stiamo puntando per il nostro futuro – ha detto il Rettore – e questo è il significato più importante della manifestazione odierna». Muscio ha salutato come molto positivo il fatto che l’imprenditoria riversi sulla cultura tanto interesse. «La Cassa Edile di Capitanata ha da sempre compreso l’importanza del ruolo che avrebbe potuto recitare per lo sviluppo del territorio. Ormai l’OCSE  – ha concluso Muscio – ci impone questo importantissimo ruolo che si chiama valorizzazione delle risorse umane, che si fa attraverso l’alta formazione e la ricerca. Questo è il punto nodale nel quale la Cassa Edile ha voluto dare, con questa iniziativa, il suo grosso contributo».

 Il Progetto di Ricerca, i cui elaborati dovranno essere consegnati entro la fine del 2005, sarà discusso in una apposita manifestazione pubblica che sarà organizzata sempre dalla Cassa Edile con il supporto dell’Università di Foggia.

Link correlati: Il Bando di Concorso e ll'elenco dei premiati